Mostra Architettura e Generosità - Firenze | image courtesy of AF517 | photo ©Stefano Anzini

Architettura e Generosità, la mostra di Alfonso Femia e del suo Atelier(s) sponsorizzata da FRarchitettura

© Autore: Arch. Francesco De Fazio

Progetto RistrutturABILMENTE

Dal 29 aprile al 13 novembre 2022 il loggiato del Museo Novecento (Firenze) si trasforma per la mostra Architettura e Generosità di Atelier(s) Alfonso Femia, sponsorizzata e promossa, tra gli altri, da FRarchitettura di Antonio Russo.

Alfonso Femia firma così il decimo appuntamento della rassegna “Il tavolo dell’architetto”, la serie di mostre temporanee realizzate in collaborazione con la rivista AREA che vede protagonisti celebri architetti, collettivi e studi di architettura del panorama contemporaneo internazionale.

La Balena di Alfonso Femia

La mostra Architettura e Generosità parte dalla rappresentazione della Balena, ispirata all’opera di Pino Pascali, per esplorare il mondo intimo e progettuale di Alfonso Femia: una rappresentazione immaginifica e zoomorfa dei contenuti e dei valori dello studio che riassume i valori fondativi degli Atelier(s) Alfonso Femia attraverso una serie di pensieri.

Questi, dunque, “Provengono dagli abissi più profondi del mare, in grado affiorare e creare un dialogo proficuo con i diversi Tempi dell’umanità”, dichiara Laura Andreini, curatrice della mostra. “Contrasto e Tempo (il giusto tempo), associati alla figura della Balena, sono i due temi cardine alla base del pensiero di Alfonso Femia.

Il Contrasto di un animale che pur mammifero vive negli abissi del mare; e il Tempo – il giusto tempo – perché emerge solo quando è necessario. Un percorso di immersioni e risalite quindi, di riflessioni e pensieri e della loro esternazione solo quando pronti a manifestarsi sotto forma di disegni, di architetture e di parole”.

Il rapporto intimo e profondo con l’architettura

La Balena è dunque paradigma dell’interpretazione architettonica di Alfonso Femia, quasi un amore viscerale per l’architettura: un percorso di immersione nella profondità delle situazioni e dei luoghi, di riflessione sulla loro storia e di creazioni di progetti in armonia con i contesti e con le aspettative delle persone.

Cura, Desiderio, Esplorazione, Generosità, Responsabilità, Viaggio, Narrazione, Pensiero, Territorio e Continuità sono i capisaldi del pensiero progettuale di Alfonso Femia rappresentato nelle sagome di creature celesti, lungo le vetrate del loggiato interno del Museo Novecento, trasformato in occasione della mostra.

Il contributo di FRarchitettura

Mostre, incontri ed esposizioni svelano il lato nascosto e inedito dell’Architettura, diventando fonte di ispirazione non solo per i professionisti e gli studi coinvolti ma anche per il pubblico.

FRarchitettura è, come li definisce Alfonso Femia, uno dei compagni di viaggio del percorso dell’Atelier sia per la ricerca che per le realizzazioni, ed è presente anche in questa mostra, contribuendo alla sua realizzazione e racconto.

FRarchitettura di Antonio Russo, già promotore di altre iniziative culturali e artistiche (come ad esempio la recente iniziativa digitale sviluppata con BIG e Medelhan), è onorato di aver contribuito alla mostra Architettura e Generosità di Atelier(s) Alfonso Femia e di essere uno degli sponsor ufficiali.

Contattami per saperne di più

CREDITS: AF517 Atelier(s) Alfonso femia

CREDITS foto: ©Stefano Anzini